Nel palermitano

Incendi, 50 bimbi
intossicati in asilo

Sono oltre una sessantina, fino ad ora, le persone rimaste intossicate a causa degli incendi che si sono sviluppati da questa mattina nel palermitano

Incendi, 50 bimbi intossicati in asilo

In particolare nella zona delle Madonie, e che hanno portato alla chiusura dell'autostrada Palermo-Messina. Dieci sono stati trasportati all'ospedale di Cefalù, due carabinieri all'ospedale Civico di Palermo mentre sono una cinquantina i bambini dell'asilo "il Girasole" di Monreale che sono stati portati via dai genitori direttamente al vicino ospedale Ingrassia di Palermo.

"Siamo di fronte a una situazione drammatica". Lo ha detto il sindaco di Cefalù Rosario Lapunzina, commentando gli incendi che stanno devastando diversi comuni delle Madonie e che hanno portato alla chiusura dell'autostrada Palermo-Messina, tra gli svincoli di Buonfornello e Castelbuono, lasciando in pratica isolata Cefalù. In questo momento la cittadina turistica è raggiungibile solo dalla Statale 113, dove si cammina a passo d'uomo. "Le fiamme - spiega il sindaco - si sono dapprima sviluppate nella zona di Lascari e da lì, alimentate dal forte vento di scirocco, si sono via via estese fino alle spalle dell'Hotel Costa Verde (che è stato evacuato, ndr), e Mazzaforno, Capo Playa e rischiano adesso di raggiungere l'Hotel Santa Lucia, all'ingresso di Cefalù".

Un altro incendio è divampato in via Regia Trazzera a Bagheria. Il rogo sta minacciando alcune villette che sono state evacuate. Sono intervenute le volanti di polizia che hanno fatto sgomberare le case dove è presente un grosso bombolone di gas. Le fiamme sono arrivate già in strada. Si aspetta l'arrivo dei mezzi della forestale e dei vigili del fuoco.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi