Palermo

"Pronto a tutto
contro libro di Riina"

Salvatore Borsellino, fratello giudice ucciso, si oppone alla presentazione il 18 giugno a Palermo

Giuseppe Salvatore Riina

"Se il 18 giugno dovesse essere permesso a Salvo Riina di presentare il suo libro a Palermo, sarò a Palermo per impedire questa ulteriore offesa alla memoria di mio fratello e dei ragazzi massacrati insieme a lui. Niente e nessuno mi potrà impedire di farlo. Ho 74 anni, ho vissuto già 22 anni più di mio fratello, sono pronto a qualsiasi cosa". Lo afferma in una nota Salvatore Borsellino, fratello del giudice ucciso nella strage di via d'Amelio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi