Palermo

Violenta per anni
la figlia, arrestato

La vittima, oggi ventenne, ha trovato adesso la forza di denunciare gli abusi paterni subiti per anni fin quando non era andata via di casa ancora minorenne

Violenta per anni  la figlia, arrestato

Avrebbe violentato la figlia all'epoca dodicenne e picchiato la convivente. Con queste accuse ieri pomeriggio la Polizia di Stato ha eseguito una misura di custodia cautelare in carcere firmata dal gip di Palermo nei confronti di un quarantenne palermitano. La vittima, oggi ventenne, ha trovato adesso la forza di denunciare gli abusi paterni subiti per anni fin quando non era andata via di casa ancora minorenne. La denuncia, dicono gli investigatori, è stata presentata anche per il timore che l'uomo abusasse della sorella minorenne della vittima che vive con i genitori.

Recentemente l'indagato incontrando la vittima ha compiuto altri abusi sessuali senza curarsi che nell'abitazione vi fosse il nipotino. Anche la madre della vittima ha trovato il coraggio di denunciarlo per le gravissime persecuzioni, aggressioni fisiche e morali ed atti vessatori, anche alla presenza dei figli minori. Dopo la denuncia, la donna e i figli minorenni sono stati portati in una comunità protetta. Ma l'incubo, per la famiglia non sarebbe finito: l'uomo è, infatti, riuscito a trovare l'indirizzo del rifugio dei suoi familiari, seguendo i figli all'uscita di scuola e ha cominciato a perseguitarli attraverso pedinamenti ed appostamenti. Il gip aveva già emesso, a carico dell'indagato, un'ordinanza di applicazione della misura cautelare del "divieto di avvicinamento ai luoghi frequentati e di comunicazione con i suddetti familiari". Ora l'arresto.

"L'attenzione su questi reati è molto alta. Abbiamo una sezione specializzata 'reati sessuali contro i minori' che si occupa di questi casi ormai da tempo e in questi anni attraverso le indagini ha fatto emergere storie di violenza molto drammatiche. Purtroppo negli ultimi periodi ne stiamo scoprendo sempre tanti e spesso le violenze avvengono tra le mura domestiche. Dalle indagini emerge che il fenomeno degli abusi sui minori è molto diffuso" Lo dice il capo della squadra mobile di Palermo, Rodolfo Ruperti, commentando l'arresto di un uomo accusato di aver violentato la figlia. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi