Mafia

Prima fedele a Messina Denaro
ora collaboratore di giustizia

Attilio Piero Fogazza da circa un mese sarebbe pentito e per questo è stato ammesso al programma provvisorio di protezione, mentre la sua famiglia è stata trasferita in una località segreta

Prima fedele a Messina Denaro ora collaboratore di giustizia

Matteo Messina Denaro

Arrestato il 15 dicembre scorso, Attilio Piero Fogazza da circa un mese starebbe collaborando con la giustizia e per questo è stato ammesso al programma provvisorio di protezione, mentre la sua famiglia è stata trasferita in una località segreta. Lo scrive Repubblica-Palermo. Fogazza è il braccio destro del manager Mimmo Scimonelli (in carcere da agosto scorso e da poco condannato a 17 anni per associazione mafiosa) ritenuto l'uomo che smistava i pizzini di Matteo Messina Denaro e che gestiva affari per conto del boss latitante di Castelvetrano. Fogazza, titolare di una concessionaria di automobili, era finito in manette perché accusato di aver ucciso nel 2009 un ladro, Salvatore Lombardo, che aveva rubato un furgone di Scimonelli, brillante uomo d'affari premiato al Vinitaly ed ex consigliere nazionale della Democrazia cristiana di Angelo Sandri. Il manager - che in Sicilia teneva contatti con il boss del Trapanese Vito Gondola, viaggiava e apriva società fra Roma, Milano e Lugano. (AA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi