Lampedusa

Più collegamenti
con le isole minori

A Lampedusa i vertici della SNS. Vincenzo Franza e Lorenzo Matacena, per Caronte & Tourist, sono stati ricevuti dal sindaco Giusi Nicolini e, presenti alche alcuni dei componenti la sua giunta, hanno illustrato in breve lo schema di quello che sarà piano industriale

Più collegamenti  con le isole minori

I vertici di SNS, la Società di Navigazione Siciliana che dal 12 aprile gestisce i servizi dell’ex Siremar, nella giornata di ieri si sono recati a Lampedusa dove hanno incontrato le autorità politico-istituzionali dell’isola.

Vincenzo Franza e Lorenzo Matacena, per Caronte & Tourist, sono stati ricevuti dal sindaco Giusi Nicolini e, presenti alche alcuni dei componenti la sua giunta, hanno illustrato in breve lo schema di quello che sarà piano industriale della Società di Navigazione Siciliana, volto all’ottimizzazione dei servizi attraverso il miglioramento di quello invernale.

Pianificato anche il potenziamento del servizio nella stagione estiva, con la previsione di navi più capienti per garantirne la continuità, concorrendo per questa via al rilancio complessivo del turismo verso la Sicilia e le sue isole minori. «Tenuto conto che il piano industriale definitivo non potrà che essere redatto in linea con quelle che sono le istanze delle comunità locali – si legge in una nota della società – sono state raccolte e saranno valutate con la massima considerazione, tutte le riflessioni provenienti dall’amministrazione».

Dopo una breve visita all’ala del cimitero in cui hanno trovato sepoltura decine di migranti, i manager della Compagnia di navigazione hanno lasciato l’isola: «Lampedusa – hanno dichiarato – è un luogo che assomma significati profondi. Il contrasto eterno tra vita e morte, tra speranza e disperazione, tra generosità ed egoismo trovano in quest’isola meravigliosa la loro sintesi e la loro sublimazione. Non è un caso se solo qui abbiamo scelto di compiere una visita istituzionale: di fronte a temi etici di tale rilevanza gli aspetti commerciali non possono che passare in second’ordine».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi