rottura

Teatro Vittorio E. si dimette
il sovrintendente Saija

Il sovrintendente del Teatro Vittorio Emanuele Antonino Saija si è dimesso questo pomeriggio. La decisione comunicata al Consiglio d'Amministrazione. A rischio ora la programmazione estiva, ma anche quella invernale dell'Ente

Teatro Vittorio E. si dimette il sovrintendente Saija

Alla base della decisione del sovrintendente di lasciare l'incarico c'è un clima di tensione e di assoluta mancanza di serenità all'interno dell'Ente, un po' in tutte le sue componenti. Questa tensione ha indotto Antonino Saija a lasciare -come ha spiegato al Cda - un incarico divenuto dal costo umano e professionale, elevato. 

Nella sua comunicazione, Saija, ha parlato di azioni di resistenza interna che mirano ad impedire ogni innovazione. Ma anche di una struttura, fatte le dovute esclusioni, tesa a tutelare privilegi ventennali ed indifferente agli interessi del Teatro.

Una stoccata arriva anche nei confronti dello stesso Consiglio di Amministrazione. Saija ha parlato di inaccettabile mancanza di consapevolezza istituzionale del ruolo dimostrato da qualche consigliere che ha provocato danni all’immagine del Teatro ed al perseguimento degli obiettivi dell’Ente.

Senza il Sovrintendente la programmazione estiva dell'Ente rischia di essere pregiudicata, ma anche quella invernale potrebbe subire seri rallentamenti.

L'APPROFONDIMENTO, LE REAZIONI, SULLA VICENDA NELL'EDIZIONE CARTACEA IN EDICOLA DOMANI

Commenti all'articolo

  • giuso41

    02 Maggio 2016 - 18:06

    giusta fine per un fallimento.........

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi