Palermo

Morto il setter Tao, era stato salvato nel 2011

Morto il setter Tao, era stato salvato nel 2011

E' morto Tao, il cane che era stato gettato dentro un cassonetto della spazzatura a Palermo vivo con un biglietto dove c'era scritto ''ti amo''. Quelle terribili foto, nelle quali si mostrava tutta la sofferenza dell'animale hanno commosso migliaia di persone nel web. Ed è proprio attraverso la Rete che i volontari, a cui era stato dato in affido dal canile municipale, erano riusciti dopo lunghe cure a trovargli una casa. Tao era stato ritrovato il 17 agosto 2011 in un cassonetto nel quartiere Bonagia a Palermo. Il cane è stato salvato grazie a un passante che ha sentito dei rumori tra i rifiuti. I vigili urbani, che erano a pochi metri per altre ragioni, l'hanno caricato sull'auto e trasportato al canile municipale. Subito visitato dai veterinari, l'animale era deciso a non mollare. "Tao dimostrò subito di volere vivere. Una forza di volontà straordinaria - spiega Alessandra Musso della Lida - La storia di Tao commosse tutta l'Italia e segnò la vita di noi volontari. Dalla sua storia arrivò la conferma di quanto valesse la pena impegnarsi per ridare dignità a chi ha sofferto, a chi sta peggio. Noi volontari con il veterinario Ivano Santoro ci siamo occupati di lui''. Dopo un lungo calvario, durato oltre 10 mesi, il miracolo si completò. Tao risorse e si affacciò al mondo irriconoscibile. Trovò casa e tutto l'amore che gli era stato negato prima. ''A Veronica, la donna che l'ha amato in questi anni, tutto il nostro ringraziamento", dice Musso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi