enna

Progetti comuni sulla didattica

Firma del Protocollo d’Intesa tra la Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, i Sodalizi geografici nazionali e l’Università degli studi di Enna “Kore”

Progetti comuni sulla didattica

 E' stato siglato nella sede della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, il protocollo d’intesa tra la Segreteria per la Comunicazione, i Sodalizi geografici nazionali (AIIG-AGEI-SSG-SGI) e l’Università degli Studi di Enna “Kore” circa la cooperazione per progetti d’interesse comuni, volti a favorire processi di formazione didattica e scientifica. Hanno firmato: per la Santa Sede: Mons. Dario Edoardo Viganò, Prefetto della Segreteria per la Comunicazione, il Prof. Gino De Vecchis, Presidente dell’Associazione Italiana Insegnanti di Geografia, il Prof. Andrea Riggio delegato dell’Associazione Geografi Italiani, la Prof.ssa Lidia Scarpelli Presidente della Società di Studi Geografici, il Prof. Filippo Bencardino, Presidente della Società Geografica Italiana e il Prof. Cataldo Salerno, Presidente  dell’Università degli Studi di Enna “Kore”. Il Protocollo d’Intesa è stato delineato nell’ambito del percorso di riforma voluto da Mons. Viganò. Oggetto dell’intesa è l’attivazione di forme e modalità di collaborazione organica e di coordinamento tra le parti contraenti che procedono alla stipula sul tema generale “Comunicazione, etica e geografia”, all’interno del quale saranno sviluppate alcune delle grandi tematiche d’interesse comune: immigrazione, salvaguardia ambientale, sviluppo sostenibile, lotta alla povertà, dialogo interreligioso e diffusione di processi di inclusione sociale e territoriale.  
Si è, inoltre, raggiunto l’accordo per un’analisi scientificaapprofondita indirizzata all’elaborazione di nuove strategie comunicative da approntare in aree territoriali condizionate da tecnologie di diffusione ormai superate. Per il riscontro dell’applicazione del Protocollo, è costituito un Comitato Scientifico presieduto dal Prefetto della Segreteria per la Comunicazione della Santa Sede, composto dai Presidenti dei Sodalizi geografici e dal Presidente dell’Università degli Studi di Enna “Kore” e il cui prestigioso coordinamento è stato affidato alProf. Claudio Gambino, promotore dell’iniziativa. Si tratta di un passo importante verso il rispetto della multiculturalità e della diversità e per estendere il diritto di tutti i popoli allo sviluppo sostenibile, come ha sottolineato il Prof. Andrea Riggiodell’AGEI, mentre il Prof. De Vecchis dell’AIIG evidenzia lanotevole rilevanza dei processi comunicativo rispetto all’insegnamento stesso della geografia, disciplina che a buona ragione è considerata una finestra sul mondo, così come ribadito dalla Prof.ssa Scarpelli, secondo la quale la comunicazione riveste grande centralità nell’ambito degli obiettivi scientifici della Geografia e quindi della Società di Studi Geografici. Rinnova il patto con la geografia e la comunicazione anche il presidente dell’Università “Kore”, Prof. Salerno, “nel segno del rapporto tra culture diverse cui la Sicilia centrale è storicamente crocevia”. Infine, il Prof. Claudio Gambino vede il Protocollo d’Intesa come una testimonianza della risolutezza della comunità dei geografi italiani ad intessere relazioni con organismi di eccellenza sul piano dell’etica e della comunicazione globale. 
 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi