ragusa

Mangiò polpetta con
solfiti, muore dopo 10 anni

E' morta ieri nella sua casa di Ragusa la studentessa Sara Di Natale, in stato vegetativo da 10 anni per per shock anafilattico

ospedale generico

 Le era stato provocato il 7 febbraio del 2006, quando aveva 22 anni, da una polpetta di carne trattata con solfiti, che le era stata venduta da un macellaio di Catania quando frequentava la facoltà di Scienze politiche nell'università del capoluogo etnea. In questi dieci anni, alimentata e ventilata artificialmente, le sono sempre stati accanto i genitori, la mamma Gabriella e il padre Luciano, professore di matematica che si è messo in pensione per poterla accudire.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi