Taormina

Emiro acquista il S. Domenico per 52 mln

Lo storico albergo di Taormina diventa proprietà della famiglia qatariana degli Al-Thani. Battuta la concorrenza di dignitari dei reali di Abu Dhabi, azionisti della compagnia Etihad

Emiro acquista il S. Domenico per 52 mln

L’emiro del Qatar, Hamad bin Jassim Al-Thani, ha acquistato per oltre 52 milioni l’hotel San Domenico di Taormina. Importante svolta, dunque, sulla vicenda dello storico albergo taorminese che dalle scorse ore ha una nuova proprietà. Confermato quanto avevamo riportato sul nostro giornale il 7 febbraio scorso con l’impegno per il “San Domenico” di Al Thani, la cui famiglia è a capo della holding Constellation Hotels, che in Italia ha rilevato, tra l’altro, il “Four Seasons” di Firenze e per 110 milioni di euro il “St. Regis” (ex “Starwood”), l’albergo delle star che ha sede a Roma.

Manca soltanto la conferma ufficiale dell’avvocato Giorgio Lener, che si occupa della cessione degli alberghi siciliani del gruppo “Acqua Marcia” ma sarebbe ormai soltanto una questione formale. I grandi ostacoli alla vendita sono stati superati da tempo. Ora è solo il tempo della limatura dei dettagli.

Il bando dell’asta per la vendita degli alberghi di “Acqua Marcia” prevedeva che la procedura concordataria sarebbe stata vincolata ad un’offerta non inferiore a 53,377 milioni di euro, cifra leggermente superiore a quella messa sul tavolo da Al Thani. Al termine della seconda gara, chiusasi il 18 dicembre scorso, il San Domenico è stato il solo dei sei hotel (gli altri cinque sono: il Des Etrangers di Siracusa; l’Excelsior di Catania; le Palme, l’Excelsior e Villa Igiea di Palermo) per il quale i 15 investitori che erano stati ammessi al “data room” avevano presentato offerte.

Da tempo sul “San Domenico” vi era pure l’interesse di Hamed Ahmed Bin Al Hamed, della famiglia reale di Abu Dhabi, azionista della compagnia aerea Etihad che aveva effettuato di recente in Sicilia, a CapoMulini, un altro investimento milionario. Ma è stato Hamad bin Jassim Al-Thani ad avere la meglio e ad aggiudicarsi il prestigioso hotel “San Domenico” con un’operazione che scrive un’altra pagina di rilievo nello “shopping” di alberghi di lusso intrapreso dagli emiri del Qatar in tempi recenti in Europa.

Gli investitori arabi hanno messo in campo la loro immensa forza finanziara e cospicui fondi di investimento nel comparto alberghiero. “Constellation Hotels Holding” tra i suoi acquisti più clamorosi può vantare anche l’InterContinental Parigi Le Grand, rilevato lo scorso anno per 330 milioni di euro.

Il San Domenico Palace Hotel, perla del lusso alberghiero taorminese, e dispone di 105 camere, di cui 15 suites. Ora la curiosità sarà quale sarà il piano d’investimenti del gruppo qatariota per rafforzare uno dei simboli della Sicilia, in generale, e di Taormina, in particolare, nel Mondo.

Il biglietto da visita è pronto: nell’antico convento hannos soggiornato Re Edoardo di Inghilterra, Guglielmo Marconi, Luigi Pirandello, Thomas Mann, Richard Strauss, Marlene Dietrich, Ingrid Bergman, Audrey Hepburn e Michelangelo Antonioni.

L’Emiro

Hamad bin Jassim Al-Thani ha acquistato lo storico albergo di Taormina battendo la concorrenza del Dubai

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi