catania

Faceva prostituire la moglie in camper

Girava la Sicilia in camper e si piazzava in posti frequentati come i centri commerciali per far prostituire la moglie il 55enne arrestato dalla Polizia

Faceva prostituire la moglie in camper

Faceva prostituire la moglie su un camper, posteggiato in posti frequentati come i centri commerciali, in un 'tour' siciliano che aveva già toccato 4 province: Catania, Siracusa, Ragusa e Agrigento. E' l'accusa contestata a un 55enne che è stato arrestato per sfruttamento e favoreggiamento della prostituzione. Ai clienti, contattati su una bacheca online, chiedeva 80 euro e la possibilità di potere guardare il rapporto. A interrompere la sua attività è stata la polizia di Stato di Catania: una volante insospettita dalla fila davanti al camper posteggiato vicino a una sala cinematografica di un centro commerciale ha fatto irruzione e lo ha arrestato. Sulla bacheca internet l'invito era esplicito: "sono Mary una bella 46 enne mora prosperosa, molto passionale e amante della trasgressione con mio marito, passivo o solo contemplativo....". Si garantiva "ospitalità sul nostro camper", ma in cambio, oltre che di soldi, anche di "educazione e pulizia". L'uomo dopo l'arresto è stato condotto in carcere.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi