Catania

Bruciò un cantiere
arrestato per omicidio

Sarebbe stato Luciano Musumeci, 41 anni, a uccidere, a Catania, il 3 giugno 2007, a colpi di pistola Giambattista Motta, nell'ambito di faida mafiosa.

Bruciò un cantiere
arrestato per omicidio

Sarebbe stato Luciano Musumeci, 41 anni, a uccidere, a Catania, il 3 giugno 2007, a colpi di pistola Giambattista Motta, nell'ambito di faida mafiosa. E' l'accusa contenuto nell'ordine di arresto che e' stato notificato in carcere dalla polizia all'indagato. Musumeci sta scontando una condanna per l'attentato incendiario del 2007 a un cantiere di Andrea Vecchio, poi diventato assessore regionale della giunta Lombardo, per convincere l'imprenditore antiracket a pagare il 'pizzo'.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi