palermo

Op. Perseo, tre condanne ridotte in appello

Pene ridotte per Rosario Sansone, il boss Sandro Capizzi e Giuseppe Perfetto.

Mafia, operazione Perseo, tre condanne ridotte in appello

La corte d'appello di Palermo ha ridotte alcune condanne inflitte nel primo processo di secondo grado a otto imputati arrestati nell'operazione Perseo, che portò in carcere 98 tra boss e gregari di Cosa nostra accusati di mafia, estorsione e traffico di droga. Gli inquirenti scoprirono anche un tentativo di ricostituzione della commissione provinciale di Cosa nostra. Il processo era stato rinviato in corte d'appello dalla Cassazione. Rosario Sansone, con il meccanismo della continuazione, ha avuto tre anni e sei mesi, il boss Sandro Capizzi è passato da dieci anni e otto mesi a nove anni e sei mesi, a Giuseppe Perfetto la pena è stata ridotta da nove anni a sette anni e quattro mesi. Confermate le pene per Rosario Rizzuto, Massimo Mulè, Salvatore Adelfio, Salvatore Freschi, Giuseppe Calvaruso.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi