nel palermitano

Agricoltore ucciso
a colpi di pistola

La vittima è Luciano Pecoraro, bracciante agricolo di 40 anni, incensurato, trovato ieri sera riverso per terra nel suo podere in contrada San Benedetto a Palazzo Adriano (Pa)

Agricoltore ucciso a colpi di pistola

E' stato ucciso con due colpi di pistola Luciano Pecoraro, bracciante agricolo di 40 anni, incensurato, trovato ieri sera riverso per terra nel suo podere in contrada San Benedetto a Palazzo Adriano (Pa). Lo hanno stabilito i carabinieri della scientifica e il medico legale. Pecoraro è stato trovato in una pozza di sangue. Secondo i primi rilievi sono stati sparati due colpi uno alla faccia e uno alla nuca. La salma è stata portata nel reparto di Medicina Legale del Policlinico per l'autopsia. Da una prima ispezione cadaverica, la vittima aveva delle ferite al volto e alla nuca. Gli investigatori così in un primo momento non avevano escluso che Pecoraro fosse stato colto da un malore, che gli aveva fatto perdere l'equilibrio e cadere per terra sbattendo la testa. Poi in tarda serata, in seguito al sopralluogo compiuto dal personale della Sezione Investigazioni Scientifiche del Comando Provinciale di Palermo e dal medico legale dell'istituto Policlinico "Paolo Giaccone", la svolta: è stato accertato che ieri nella tarda mattinata il bracciante agricolo era stato ucciso con due colpi di arma da fuoco. Per tutta la notte scorsa i carabinieri hanno sentito in caserma parenti e vicini del terreno di Pecoraro, per ricostruire le ultime ore e gli spostamenti dell'uomo precedenti al delitto. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi