Taormina

Crocetta: Taormina avrà il casinò

Il governatore ieri in città ha assunto l’impegno di parlarne al Governo. Il sindaco Giardina suggerisce: lo potremmo ospitare al PalaCongressi

Crocetta: Taormina avrà il casinò

 Il presidente della Regione, Rosario Crocetta, ieri mattina in visita a Taormina, rilancia a sorpresa la questione del casinò e annuncia un imminente vertice in tema col premier, Matteo Renzi, e con il ministro dell’Interno, Angelino Alfano. Crocetta ha incontrato la Giunta e i consiglieri comunali ed intende recarsi nella capitale per provare a sbloccare l’eterna questione della casa da gioco a Taormina, sulla quale si attende il “lieto fine” ormai dagli anni Sessanta. Ad accogliere Crocetta il sindaco Eligio Giardina, gli assessori Mario D’Agostino, Salvo Cilona, Gaetano Carella, il presidente del Consiglio, Antonio D’Aveni, i consiglieri Pinuccio Composto, Antonio Lo Monaco e Vittorio Sabato, e inoltre Agostino Pappalardo (commissario Asm) e Alfio Auteri (presidente Fondazione Mazzullo). Crocetta si è recato a Palazzo Ciampoli, dove ha visitato la mostra “Tra Arte e storia” e, nell’apprezzare l’altissimo livello dell’esposizione, ha auspicato il prolungamento dell’evento anche dopo gennaio. Poi il governatore è andato a Palazzo dei Giurati. «C’è una cosa che voglio sottolineare - ha detto Crocetta -: Taormina deve riavere al più presto il casinò. Lo si è detto tante volte ma ora i tempi sono assolutamente maturi. La mia non è una dichiarazione di circostanza, ma una ferma convinzione”.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi