Nel Nisseno

Sparano sulla porta
del vicino di casa

Padre e figlio arrestati alla vigilia di Capodanno da carabinieri della Tenenza di San Cataldo per aver esploso dei colpi di pistola

Sparano sulla porta del vicino di casa

Due persone, padre e figlio, sono stati arrestati alla vigilia di Capodanno da carabinieri della Tenenza di San Cataldo per aver esploso dei colpi di pistola contro la porta di casa di un conoscente dopo un diverbio per futili motivi. Sono Emilio e Vincenzo Intilla, di 61 e 20 anni, indagati per tentativo di omicidio, danneggiamento aggravato e porto e detenzione illegale di armi da fuoco. Secondo una prima ricostruzione sarebbe stato Emilio Intilla a sparare contro la porta dell'abitazione all'una e mezza di notte mentre gli occupanti della casa dormivano. Agli atti dell'inchiesta immagini riprese e registrate da un sistema di videosorveglianza della zona. In casa i carabinieri hanno trovato la pistola calibro 7,65 usata per far fuoco e nascosta dal figlio. Durante la perquisizione i militari dell'arma hanno trovato anche 4 grammi di marijuana e tre coltelli a serramanico. Tutto il materiale è stato sequestrato. Padre e figlio sono stati condotti nel carcere Malaspina di Caltanissetta dovrebbero comparire dinanzi ai giudici per l'interrogatorio di garanzia nelle prossime ore. (AA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi