Vittoria

Rogo in un'azienda, distrutti camion e auto

L'episodio è doloso. Nella notte è stato è stato dato alle fiamme un mezzo pesante, dopo l'intervento dei pompieri bruciate due Land Rover

Incendio Vittoria

I resti di una delle due Land Rover date alle fiamme a Vittoria

Tutto è cominciato poco prima delle tre del mattino. In contrada Torrevecchia, periferia di Vittoria, è andato a fuoco un autocarro che era parcheggiato all'interno del piazzale della ditta "This-is". I vigili del fuoco sono accorsi in massa ed hanno lavorato per oltre un'ora prima di avere ragione delle fiamme. Tre ore dopo che aveva ultimato l'intervento, però, i pompieri sono dovuti tornare nello stesso luogo: stavano bruciando due Land Rover Discovery. Un'altra ora di lavoro prima di spegnere il secondo rogo e una certezza: il doppio incendio è certamente doloso. Si tratta di un chiaro avvertimento all'impresa vittoriese, di proprietà del presidente dell'Associazione commercianti vittoriese Licio Marchese. Si tratta della stessa persona che nello scorso giugno ha subito un'aggressione nella propria abitazione. In quell'occasione sorprese un ladro in casa e questi non esitò a sparare più volte, ferendo gravemente l'imprenditore. Attorno a Licio Marchese si è immediatamente stretta l'intera Confcommercio provinciale. Il presidente Sergio Magro ha spiegato: «Siamo costernati, indignati, preoccupati. Faremo sentire i tutti i modi la nostra vicinanza a Licio Marchese per l’attentato subito dalla sua azienda “This is” la notte appena trascorsa. A nome mio personale, degli organismi dirigenti, di tutto il sistema provinciale Confcommercio esprimiamo la massima solidarietà al nostro quadro dirigente e lanciamo un appello affinché le forze dell’ordine possano fare da subito luce su un episodio che sembra configurarsi come un atto intimidatorio bello e buono. E noi, a tutto questo, non ci stiamo».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi