Messina

«Chi è sotto processo si faccia da parte»

Il duro attacco di Nello Musumeci, leader dell’opposizione di destra alla giunta Crocetta, sull’accordo Genovese-Forza Italia. Le questioni etiche messe “sotto le scarpe”.

«Chi è sotto processo si faccia da parte»

Giudizio severo è certamente quello di Nello Musumeci, già candidato alla presidenza della Regione siciliana e fondatore del movimento “Sarà Bellissima”. «I fatti sono noti: Francantonio Genovese ha scelto Forza Italia. E Forza Italia ha scelto Francantonio Genovese. Si sono trovati. È deplorevole che si possa passare da una coalizione all'altra con la stessa facilità con cui si cambia una camicia. Tutti possiamo cambiare idea in politica, ma sono indispensabili ragioni forti per sostenere un passaggio così traumatico». È quanto il deputato siciliano dell'opposizione scrive su “Huffington Post”. E poi aggiunge: «Non critico chi viene nel Centrodestra lasciando questo Centrosinistra geneticamente modificato dal renzismo dilagante ma critico le motivazioni, che devono sempre essere politiche e devono riguardare persone non sottoposte a procedimenti penali, almeno per certi tipi di reati. Chi si trova nella condizione di indagato o sotto processo, dovrebbe prima risolvere i propri problemi giudiziari e poi tornare ad occuparsi di politica. Lo impone l'etica pubblica. Forza Italia ha il diritto di fare quel che vuole, ma sia consapevole che ogni sua scelta avrà conseguenze inevitabili sul piano del consenso. Da parte nostra, ci batteremo senza risparmiare alcuna energia per quella Sicilia “bellissima" sognata da Paolo Borsellino».

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi