palermo

Stop ai domiciliari
per Matteo Tutino

Il gip di Palermo Ettorina Contino ha revocato gli arresti domiciliari disposti, a giugno, nei confronti del primario del reparto di Chirurgia maxillofacciale Matteo Tutino

Stop ai domiciliari per Matteo Tutino

si tratta del  medico del presidente della Regione Rosario Crocetta, ed è accusato di truffa, peculato e falso. A Tutino è stato applicato l'obbligo di dimora. A chiedere la scarcerazione del medico per affievolimento delle esigenze cautelari e la sostituzione della misura è stata la stessa Procura che ha sostanzialmente chiuso l'indagine e sta per depositare gli atti. L'inchiesta è condotta dall'aggiunto di Palermo Leonardo Agueci e dal pm Luca Battinieri. Dopo l'astensione del procuratore Francesco Lo Voi, motivata dalla conoscenza di uno degli indagati nel procedimento, a coordinare l'inchiesta è la Procura di Caltanissetta. Tutino è accusato di avere eseguito interventi estetici, fingendo si trattasse di operazioni funzionali, nella struttura ospedaliera pubblica. Per i carabinieri del Nas, il medico si faceva pagare anche compensi "non dovuti" dai pazienti, come corrispettivo per prestazioni post operatorie (medicazioni), oltre a richiederne il rimborso al Servizio Sanitario Regionale sulla base di documentazioni sanitarie e cartelle cliniche falsificate.(A.A.).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi