Taormina

Teatro Antico, niente bando per gli spettacoli

La Regione fa dietrofront. TaoArte soddisfatta avendo già prenotato le date per il festival del Cinema e lo spettacolo di Pirandello

Teatro Antico, niente bando per gli spettacoli

 Niente bando per le date degli spettacoli al Teatro Antico. Nuovo capitolo nella querelle sulla gestione del sito, per il quale di recente TaoArte aveva invano chiesto alla Regione, con esito poi negativo, almeno il 50% delle date disponibili per gli spettacoli. La Regione ha fatto un passo indietro sull’intenzione, che sembrava ormai certa, di indire una selezione pubblica degli eventi. Il dirigente generale del dipartimento regionale ai Beni Culturali, Gaetano Pennino, ha infatti soltanto formulato un decreto con le modalità per la concessione in uso temporaneo del Teatro Antico e non è prevista una “rivoluzione” in tal senso. Il termine ultimo per la presentazione delle istanze su spettacoli teatrali, concerti, opere, festival e rassegne cinematografiche è stato fissato al 30 settembre dell’anno precedente a quello di svolgimento dell’evento. Le domande presentate fuori termine potranno essere accolte, compatibilmente con la disponibilità del Teatro stesso. Il decreto entrerà in vigore dalla data di pubblicazione sul sito internet del Dipartimento Beni Culturali. In via transitoria, ed in deroga a quanto previsto per il 2015 il termine di scadenza per la presentazione delle richieste di concessione in uso del teatro è fissato al ventesimo giorno dall’entrata in vigore del decreto. Per la valutazione delle istanze di concessione in uso e per la selezione del soggetto concessionario, qualora pervengano più istanze per la stessa data o per lo stesso periodo, il Comitato, tecnico scientifico, del Parco archeologico di Naxos procederà “con piena potestà discrezionale.” “Avevo chiesto alcune modifiche e le mie istanze sono state accolte - spiega il sindaco Eligio Giardina -, e specialmente nella selezione degli spettacoli non verrà scavalcato il Parco di Naxos. Non ci sarà un bando che avrebbe spalancato le porte a scenari indecifrabili equiparando i privati a TaoArte, e di questo sono soddisfatto. Adesso chiederò, comunque, l’istituzione del ticket da 50 centesimi in favore del Comune nel biglietto per ogni spettacolo al Teatro Antico, con riferimento in particolare ai privati, in modo da coprire i costi per i servizi di viabilità e raccolta rifiuti. All’articolo 3 si legge, intanto, che sarà conferita la gestione delle date del Teatro Antico a un organismo prettamente territoriale come il Parco di Naxos, dove noi Taormina siamo l’ente capofila. Sono state recepite le mie istanze che riguardavano la necessità di affermare la valenza dal punto di vista culturale dell’evento e la periodicità degli eventi.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi