Palermo

Partorisce in casa assistita... al telefono

Una donna ha partorito in casa a Palermo grazie all'assistenza di un'amica che ha seguito le indicazioni telefoniche dei sanitari del 118.

Partorisce in casa assistita... al telefono

La puerpera, Rossella Ciulla, al suo secondo parto, ha chiamato l'amica quando ormai il travaglio era già iniziato sperando di riuscire a raggiungere l'ospedale. La donna, arrivata nell'abitazione di via Giovanni da Cartagena a Mondello, si è resa conto che ormai non c'era più tempo e ha chiamato il 118. Dall'altro capo del telefono ha trovato l'infermiere Maurizio Traina che senza perdersi d'animo ha avvisato un'ambulanza che si trovava a Mondello e ha guidato al telefono la donna spiegando cosa doveva fare per assistere l'amica. A seguire l'operazione anche Marco Palmeri, il medico rianimatore in servizio alla sala operativa. Pochi minuti dopo il parto è arrivata l'ambulanza con a bordo la ginecologa Gaetana Alongi che ha prestato le prime cure alla mamma e alla piccola Fatima che sono state trasportate all'ospedale Cervello. Mamma e figlia stanno bene.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi