Palermo

Uccidono vicino che abbandona sacchetti di spazzatura

Il movente sarebbe una lite scoppiata per alcuni sacchetti della spazzatura lasciati davanti alla porta di casa dei vicini.

Uccidono vicino che abbandona sacchetti di spazzatura

 Per questo Gaspare Cardinale, invalido, sarebbe stato preso a pugni dai dirimpettai, Giuseppe Valenti e Francesco Sassano. Caduto a terra morì venti giorni dopo il ricovero in ospedale. Valenti e Sassano oggi sono stati condannati a sei e otto mesi per omicidio preterintenzionale.

I fatti sono accaduti a Terrasini, comune del Palermitano, il 2 giugno del 2012. La vittima aveva 67 anni. Cardinale cominciò a stare male dopo una settimana dal pestaggio e venne operato per un’emorragia cerebrale. Ma nel frattempo aveva denunciato i vicini. La Procura, attraverso una consulenza medica, ha sostenuto che la morte sarebbe stata determinata dalle lesioni. L’accusa al processo è stata rappresentata dal pm Claudio Camilleri. (A.A.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi