S. Agata di Militello

Voto di scambio,
10 indagati

L’inchiesta sui presunti “favori” scattata dopo le Amministrative del giugno 2009. Avviso di garanzia pure a Nino Reitano, candidato alle prossime Regionali.

Voto di scambio, 
10 indagati

Il sindaco di Sant’Agata Militello, Bruno Mancuso, l’ex assessore Filippo Travaglia, il consigliere comunale di maggioranza Aldo Reitano ed il fratello Nino, ex consigliere provinciale ed altre sei persone, fra cui Luca Tedesco, Antonella Librizzi, Francesco Muscarella, Valentino Cicirello e Salvatore Silla, candidati per il consiglio comunale alle amministrative del 2009 hanno ricevuto l’avviso di conclusioni di indagini per presunto voto di scambio. Nello stesso registro è iscritto anche l’imprenditore edile Giuseppe Carmiciano, accusato di minacce e violenza privata per aver preteso la restituzione di un certificato per conto del nipote candidato. Nel giugno del 2009 il sindaco Bruno Mancuso venne riconfermato in maniera quasi plebiscitaria, sostenuto da otto liste, con un clamoroso 71,51 per cento contro il 22,63 per cento del candidato ed ex sindaco
di Sant’Agata Militello, Alfredo Vicari. Furono 15 i consiglieri che toccarono alle liste della coalizione di maggioranza e 5 a quelle dell’opposizione.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi