Elezioni Sicilia

Fava verso il ritiro
della candidatura

Riunione no stop nella notte tra Idv, Sel, Federazione della sinistra e Verdi per trovare una exit strategy sul caso Claudio Fava, che secondo la legge elettorale non può essere candidato perché ha ritardato di cinque giorni, rispetto ai tempi stabiliti, l'iscrizione nelle liste elettorali col cambio di residenza

Claudio Fava

Claudio Fava

Riunione no stop nella notte tra Idv, Sel, Federazione della sinistra e Verdi per trovare una exit strategy sul caso Claudio Fava, che secondo la legge elettorale non può essere candidato perché ha ritardato di cinque giorni, rispetto ai tempi stabiliti, l'iscrizione nelle liste elettorali col cambio di residenza: per la legge bisogna essere residenti in Sicilia per potersi candidare e Fava ha trasferito da Roma a Isnello la residenza fuori tempo massimo. 

Secondo fonti di partito, Fava avrebbe deciso ritirare la propria candidatura a governatore per evitare di creare problemi alle liste che lo appoggiano e che, in caso di conferma dell'incandidabilità di Fava anche dopo il voto, sarebbero dichiarate decadute. Al momento le opzioni sarebbero due: un nuovo candidato e preferibilmente una donna (il nome potrebbe essere quello di Rita Borsellino) oppure la candidatura del senatore Idv Fabio Giambrone in ticket con Claudio Fava. 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi