Scuole chiuse

Alluvione a Lipari
alunni in fuga

Un nubifragio ha provocato notevoli disagi nell'isola di Lipari. La pioggia torrenziale ha allagato la scuola media e 200 ragazzi hanno trovato riparo al primo piano dell'istituto.

Alluvione a Lipari
alunni in fuga

Un'immagine tratta da un video di youreporter

 

Un nubifragio ha provocato notevoli disagi nell'isola di Lipari. La pioggia torrenziale ha allagato la scuola media e 200 ragazzi hanno trovato al primo piano dell'istituto. A Canneto il torrente con il fiume in piena ha sommerso una decina di auto. Strade tutte allagate. Sempre a Canneto, nella zona di Calandra, è sceso a valle un fiume di detriti di pomice e anche un bus carico di passeggeri, e qualche turista, è rimasto impantanato. Il sindaco Marco Giorgianni con una ordinanza ha disposto la chiusura delle scuole.
Dopo l'alluvione che ha creato notevoli disagi nell'isola di Lipari, il sindaco Marco Giorgianni con una ordinanza ha disposto la chiusura domani delle scuole.
Il deputato nazionale Nino Germanà, Pdl, componente della commissione ambiente, dopo l'alluvione che stamane si è abbattuta sulle Eolie, ha richiesto al governo Monti lo stato di calamità naturale. E' stato sollecitato dal consigliere liparoto Antonio Casilli. Analoga richiesta sarà inoltrata dalla giunta comunale guidata dal sindaco Marco Giorgianni. I danni stando ad una prima stima potrebbero ammontare a circa 10 milioni di euro.
Un nubifragio ha provocato ieri notevoli disagi nell'isola di Lipari. La pioggia torrenziale ha allagato la scuola media e 200 ragazzi hanno trovato al primo piano dell'istituto. A Canneto il torrente con il fiume in piena ha sommerso una decina di auto. Strade tutte allagate. Sempre a Canneto, nella zona di Calandra, è sceso a valle un fiume di detriti di pomice e anche un bus carico di passeggeri, e qualche turista, è rimasto impantanato. Il sindaco Marco Giorgianni con una ordinanza ha disposto la chiusura delle scuole.


Il deputato nazionale Nino Germanà, Pdl, componente della commissione ambiente, dopo l'alluvione, ha richiesto al governo Monti lo stato di calamità naturale. E' stato sollecitato dal consigliere liparoto Antonio Casilli. Analoga richiesta sarà inoltrata dalla giunta comunale guidata dal sindaco Marco Giorgianni. I danni stando ad una prima stima potrebbero ammontare a circa 10 milioni di euro.

 

Commenti all'articolo

  • Stefanito

    15 Settembre 2012 - 23:11

    Per piacere , a Che hora ha cominzatto il Aluvione a Lipari, Che sapete dell altre isole ??? Tante Grazie

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi