Dal fondo di una cella

Col più profondo sentimento

Col più profondo sentimento

Io vi odio. Vi odio con le vostre buste della spesa stracolme

mentre fate la fila al supermercato

vi odio col vostro mutuo prima casa

con le vostre buste paga e le vostre macchinine

pagate a 199 euro al mese senza interessi

con le vostre turbo diesel e quelle utilitariette con cui

trovate sempre posto e sfrecciate veloci nei parcheggi

vi odio al lido sotto i vostri ombrelloni, con creme

tamburelli e palloni, vi odio con lo stereo a tutto

volume davanti ai locali il sabato sera, vi odio

per la convinzione con cui sapete di dover leccare

il padrone di turno, vi odio per come infierite

sul debole e l'indifeso di turno, vi odio per come subite

e per come prevaricate, per come avete imparato a vendervi

e per come avete insegnato a vendersi ai vostri figli

vi odio per come li ingozzate, i vostri figli, di merendine

e di preghierine della sera, vi odio per le vostre case

senza nemmeno un libro. Vi odio per la vostra ignoranza.

Vi odio per le vostre scuole-pollaio in cui allevate

imbroglioni, vigliacchi, servi, disonesti e mediocri. Vi odio

per i vostri soldi. I soldi che idolatrate e che accumulate

e che vi porterete dentro i vostri loculi. Vi odio per

i vostri cimiteri e per come siete morti mentre siete

ancora in vita. Vi odio per come fate gruppo. Vi odio

perché solo in branco riuscite a far vedere le merde che siete.

Odio le vostre massonerie, le vostre consorterie, le vostre

cooperative, le vostre associazioni, con cui gabbate gli altri,

con cui aggirate il sistema che voi stessi avete creato.  E vi odio

per le vostre parole. Perché parlate sempre e riempite le parole

di parole e non dite niente. Mai. E vi odio per come giudicate sempre

chi vi sta accanto senza giudicare mai voi stessi. Sarà per l'invidia

che vi rode nei confronti di chi ha un'idea e la difende.  Vi odio

nelle vostre riunioni di condominio, le vostre assemblee di partito,

i vostri raduni massonici, i vostri convegni sul futuro, le vostre

tavole rotonde dell'ordine professionale, gli incontri di

preghiera, i congressi, le convocazioni, le adunate.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi