REGGIO CALABRIA

Alta moda, sequestro
per 600 mila euro

Operazione della Guardia di Finanza su tutto il territorio nazionale

Alta moda, sequestro 
per 600 mila euro

Beni immobili per un valore di 600 mila euro sono stati sequestrati dai militari della Guardia di finanza agli amministratori di società e gestori di tre negozi di abbigliamento di Reggio Calabria nell'ambito di una indagine su una evasione fiscale per oltre 30 milioni di euro. Il provvedimento di sequestro è stato emesso dal giudice per le indagini del tribunale di Reggio Calabria, Massimo Minniti, che ha accolto la richiesta del sostituto procuratore della repubblica,Luca Miceli. In particolare i finanzieri hanno sequestrato 2 appartamenti a Reggio Calabria e Rimini, 3 autovetture e 2 moto. Le indagini hanno avuto inizio a dicembre scorso quando i finanzieri hanno effettuato dei controlli sull'emissione degli scontrini fiscali nei confronti di tre negozi di abbigliamento. Dagli accertamenti è emerso che i tre negozi, uno dei quali con punti vendita anche a Taormina e Riccione, erano riconducibili ad un unico nucleo familiare che li gestiva attraverso tre distinte società a responsabilità limitata, che a partire dal 2007, avevano regolarmente operato pur omettendo di versare tutte le imposte dovute. Le società, secondo quanto reso noto dagli investigatori, sono risultate essere intestate alla moglie ed ai due figli di M.U. di 58 anni, di Reggio Calabria. Dai flussi finanziari esaminati e ricostruiti sui conti correnti personali ed aziendali è emersa una base imponibile sottratta a tassazione pari a oltre 30 milioni di euro a cui si collega un'evasione dell'Iva superiore ai 4 milioni di euro.(ANSA).

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi