REGGIO CALABRIA

Omicidio Congiusta, annullata condanna boss

Lo ha deciso Corte Cassazione senza disporre nuovo processo

Omicidio Congiusta, ergastolo a Tommaso Costa

Gianluca Congiusta

La Corte di Cassazione ha annullato senza rinvio la condanna all'ergastolo inflitta al presunto boss di 'ndrangheta Tommaso Costa per l'omicidio del commerciante Gianluca Congiusta, ucciso a Siderno in un agguato il 24 maggio del 2005.
La Corte aveva già annullato la condanna una prima volta, rimandando gli atti ad una nuova sezione della Corte d'assise d'appello di Reggio Calabria che aveva confermato nuovamente l'ergastolo.

Adesso è giunto l'annullamento definitivo. La corte d'appello dovrà comunque tornare a pronunciarsi su Costa per determinare la pena di una condanna per associazione mafiosa, traffico di droga e tentata estorsione passata in giudicato ma non definita nella pena perché inglobata nell'ergastolo.
Congiusta, commerciante di telefonia mobile, venne ucciso con un colpo di fucile da caccia sparatogli al volto. Movente dell'omicidio, secondo l'accusa, il tentativo dell'uomo di sventare una tentata estorsione ai danni del suocero. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi