Reggio Calabria

Rifiuti non raccolti e poi incendiati

Molte zone della città in difficoltà

Rifiuti non raccolti e poi incendiati

Da Sbarre ad Arghillà passando per piazza Sant’Anna. Scene di spazzatura abbandonata in città e senza che venga raccolta o addirittura poi incendiata (come ad Arghillà nei giorni scorsi). Fiamme che ultimamente stanno aumentando in città: nei giorni scorsi in pieno giorno roghi in pieno centro storico (via Torrione) e ad Archi Cep. Ma in general in questi ultimi giorni si sta notando una certa difficoltà nel sistema di raccolta della spazzatura.

Proprio quando l’amministrazione comunale è pronta a partire con la raccolta differenziata spinta nel centro storico e in altri quartieri della città ancora scoperti dal servizio. Da domani inizierà la consegna dei mastelli e delle buste per il porta a porta e si partirà anche con la rimozione dei cassonetti presenti sulle strade ma questi segnali con cumuli di rifiuti presenti in molti angoli del territorio urbano.

Vi sono dei problemi con la ditta Avr, titolare del servizio di raccolta dei rifiuti in città? A rivedere la conferenza stampa dei giorni scorsi nella quale è stato presentato l’allargamento del servizio sembra proprio di no. Ma è sotto gli occhi di tutti che qualche disservizio c’è. Anche però per i continui abbandoni indiscriminati sulle strade da parte dei cittadini. Una piaga che fino a ora non si è riuscita completamente a curare e che rappresenta una delle maggiori difficoltà per l’amministrazione in vista della copertura totale del territorio con la raccolta porta a porta della spazzatura.(a.n.)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Omicidio ad Asti,  vibonesi in carcere

Omicidio ad Asti,
vibonesi in carcere

di Marialucia Conistabile