Palmi

Forgione e Romeo condannati per coltivazione di stupefacenti


Inflitti un anno e 8 mesi al primo, 3 anni e 4 mesi al secondo: era latitante

Forgione e Romeo condannati per coltivazione di stupefacenti

Palmi


Il gup del Tribunale di Palmi ha condannato Antonino Romeo e Antonino Forgione per coltivazione e traffico di stupefacente in concorso. I due erano stati arrestati in flagranza di reato all’alba del 4 agosto 2017 in contrada Zoccalì a Sinopoli. Romeo è stato condannato a 3 anni e 4 mesi di reclusione, mentre Forgione a 1 anno e 8 mesi con sospensione della pena e scarcerato. La sentenza è stata emessa dal gip Caterina De Liguori.

Come detto, i due erano stati sorpresi mentre erano intenti a prendersi cura di una piantagione di marijuana occultata in un’impervia area boschiva: le circa 100 piante di canapa indiana, da 1 metro e mezzo di altezza e dal peso complessivo di 60 chili, avrebbero fruttato, sul mercato illecito degli stupefacenti, circa 100.000 euro.

Leggi l'intero articolo nell'edizione in edicola

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Nubifragio in città

Nubifragio in città

di Luana Costa