Reggio Calabria

Arrestato in Romania, il latitante Pasqualino Ariganello

Era ricercato dal 2011 . Individuato da Carabinieri Rosarno, ritenuto vicino alla cosca Pesce

Estorsione ai datori di lavoro, arrestati 6 albanesi

Un latitante, Pasqualino Ariganello, di 62 anni, imprenditore di Rosarno ritenuto dagli investigatori vicino alla cosca di 'ndrangheta dei Pesce, è stato arrestato ad Alba Iulia (Romania). Era ricercato dal 2011 quando si sottrasse all'arresto disposto dal Tribunale di Modena dovendo scontare oltre 9 anni di reclusione per bancarotta fraudolenta, insolvenza fraudolenta e appropriazione indebita. L'arresto è stato fatto dalla Direzione delle Investigazioni Criminali della Polizia Romena, in collaborazione con i carabinieri della Compagnia di Gioia Tauro e il supporto del Servizio per la cooperazione internazionale di polizia-S.i.Re.n.e. I carabinieri di Rosarno hanno accertato che, benché i familiari ne avessero annunciato la morte, Ariganello lavorava in Romania dove aveva aperto attività nella ristorazione e nell'edilizia. La Procura di Modena ha quindi emesso un mandato di arresto europeo eseguito dalla Polizia romena sulla base delle indicazioni fornite dai carabinieri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi