Reggio

Anche 8 mesi di attesa per un’ecografia cardiaca

Prenotare una visita pubblica nei centri di pertinenza dell'Asp è un'impresa. Rinvio di 250 giorni per il consulto con un endocrinologo a Gallico. Tutti i paradossi della sanità reggina

Anche 8 mesi di attesa per un’ecografia cardiaca

Fare una visita cardiologica in uno degli ospedali o degli ambulatori di pertinenza dell'Azienda Sanitaria provinciale in tempi accettabili? Dipende dove. In base ai dati della stessa Asp reggina viene fuori che i tempi di attesa per eseguire una visita sono molto variabili anche in territori vicini. Quasi sei mesi di attesa per un ecocolordoppler all'ex ospedale di Scilla (166 giorni) a fronte di soli 5 giorni per essere convocati al polo sanitario di Reggio Nord. Fare una ecografia all'addome completo 143 al polo sanitario di Reggio Sud ma solo 7 giorni a Rosarno. Per una ecografia cardiaca si deve attendere addirittura 257 giorni a Siderno, 237 a Gioiosa, 104 a Melito.

E per la prevenzione della malattie del seno o comunque per una ecografia in quest'area si toccano anche in questo caso numeri superiori al 100: 136 a Gioiosa Ionica, 112 a Taurianova. C'è qualche posto dove non c'è attesa: addirittura si prenota e si va a vistia il girono successivo. È il caso per esempio dell'ex ospedale di Oppido Mamertina (ora continuità assistenziale di lungodegenza) dove per fare un elettrocardiogramma in regime ambulatoriale non si deve attendere- ma a pochi chilometri, esattamente a Scilla, si deve attendere 122 di Scilla e ben 152 giorni al poliambulatorio di Gallico.

L'articolo completo nell'edizione in edicola della Gazzetta del Sud.

Clicca qui per acquistare la tua copia digitale

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi