POLISTENA

Atto vandalico, veleno in un laghetto pubblico

Pesci salvati da intervento personale Comune

polistena comune

Persone non identificate hanno avvelenato le acque del laghetto di Santa Maria a Polistena lasciando tantissimi pesci presenti nello specchio lacustre a boccheggiare. A denunciare l'accaduto è il sindaco di Polistena Michele Tripodi secondo cui qualcuno ha sversato in acqua del materiale che ha intorbidito l'acqua fino a farla diventare nera e a rendere l'ambiente invivibile per i pesci. L'Amministrazione comunale di Polistena è intervenuta con mezzi e personale assicurando un immediato ricambio di acqua e una veloce pulizia dei fondali. "Si tratta di un vile atto di sabotaggio - afferma il sindaco Tripodi - contro il patrimonio pubblico, anche perché, nel corso della pulizia della vasca, sono state rinvenute lenze ed esche addirittura con ami conficcati nella bocca di qualche pesce. Chiediamo alle Forze dell'ordine di indagare e di vigilare affinché simili episodi non si ripetano in una città come Polistena che vanta su diversi fronti un impegno civile collettivo".(ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi