Reggio Calabria

Incendiato furgone utilizzato dal nipote di un boss

E' accaduto a Gallico. Secondo gli investigatori si tratta di un "episodio grave".

Incendiato furgone utilizzato dal nipote di un boss

Ignoti hanno incendiato un furgone nel quartiere "Gallico" di Reggio Calabria, teatro negli ultimi tempi di numerosi episodi di criminalità tra cui l'attentato incendiario ai danni di un negozio di proprietà della famiglia del presidente della Camera di commercio Antonino Tramontana.

Il furgone dato alle fiamme era in uso all'imprenditore edile Carmelo Natale Cartisano, 34 anni, nipote acquisito del defunto boss di Gallico, Domenico Chirico, ucciso con numerosi colpi d'arma da fuoco il 20 settembre del 2010 mentre si apprestava a consegnare materiale in un cantiere edile.

Il danneggiamento del furgone di Carmelo Natale Cartisano, secondo fonti investigative, "rappresenta un episodio grave, un ulteriore tassello della lotta in corso nel rione Gallico per il predominio nelle attività criminali".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi

Racconta il Sud a diciassette anni

Racconta il Sud a diciassette anni

di Virgilio Squillace