Reggio Calabria

Pistola clandestina in credenza ristorante, un arresto

Nascondeva in una credenza della sala del ristorante gestito da una società gestita dalla moglie, una pistola clandestina ma perfettamente funzionante.

Un uomo, incensurato, imparentato con appartenenti ad una cosca locale di 'ndrangheta, è stato arrestato a Reggio Calabria dai finanzieri del comando provinciale. L'arma, semiautomatica, calibro 22 e munita di caricatore e 20 colpi, a seguito di una perquisizione compiuta dai finanzieri dopo il sequestro di alcune quote societarie del locale per fatti collegati alla criminalità organizzata, è stata trovata in una credenza della sala del locale, nascosta tra posate e bicchieri, all'interno di una pochette da donna. La persona arrestata e portata in carcere, coniuge della legale rappresentante della società di gestione del locale, ha subito rivendicato la titolarità dell'arma

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi