Reggio Calabria

Sequestro preventivo di beni a imprenditore reggino

Andrea Carmelo Vazzana, 48 anni. Il provvedimento è scaturito da risultanze investigative prodotte nell’ambito dell’attivita’ di indagine, denominata “Sansone”

Sequestro preventivo di beni a imprenditore reggino

NOTA STAMPA Carabinieri

NELLA GIORNATA DEL 08 AGOSTO 2017, IN REGGIO CALABRIA, I CARABINIERI DEL  COMANDO PROVINCIALE NUCLEO INVESTIGATIVO – SEZIONE MISURE PATRIMONIALI E PERSONALE DEL REPARTO ANTICRIMINE DI REGGIO CALABRIA DAVANO ESECUZIONE AD UN PROVVEDIMENTO DI SEQUESTRO PREVENTIVO EMESSO DAL TRIBUNALE DI REGGIO CALABRIA – SEZIONE GIP, NEI CONFRONTI DI VAZZANA ANDREA CARMELO, REGGINO CL.69, IMPRENDITORE, NOTO ALLE FORZE DELL’ORDINE.

IL PROVVEDIMENTO E’ SCATURITO DA RISULTANZE INVESTIGATIVE PRODOTTE NELL’AMBITO DELL’ATTIVITA’ DI INDAGINE, CONVENZIONALMENTE DENOMINATA “SANSONE”, CONDOTTA NEL NOVEMBRE 2016 DAL ROS E DAI MILITARI DEL COMANDO PROVINCIALE DI REGGIO CALABRIA E FINALIZZATA ALLA DISARTICOLAZIONE DELLE COSCHE REGGINE “CONDELLO”, “BUDA – IMERTI”, “ZITO – BERTUCA” E “GARONFALO”.

SONO STATI SOTTOPOSTI A SEQUESTRO I SEGUENTI BENI MOBILI E IMMOBILI RICONDUCIBILI AL VAZZANA:

-          IMPRESA INDIVIDUALE DI COSTRUZIONI “EDILMOVIT” DI VAZZANA ANDREA , AVENTE SEDE IN REGGIO CALABRIA, VIA CORVO ARCHI N. 27;

-           - SOCIETA’ DENOMINATA “EDILVAZZANA S.R.L.” AVENTE SEDE LEGALE IN REGGIO CALABRIA, CONTRADA CORVO ARCHI N. 27;

-          BENI MOBILI REGISTRATI RICONDUCIBILI ALLE SUDDETTE IMPRESE E SOCIETA’;

-          SALDI ATTIVI DEI DEPOSITI IN DENARO O TITOLI INTESTATI AL VAZZANA ANDREA CARMELO ED AI FAMILIARI CONVIVENTI.

IL VALORE BENI SEQUESTRATI AMMONTANTE A CIRCA € 3.700.000.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi