maltempo

Pioggia e danni, il bollettino della Prefettura

I problemi maggiori tra Scilla e Bagnara. Si lavoro in stretto raccordo con il Dipartimento Nazionale e quello Regionale della Protezione Civile

Pioggia e danni, il bollettino della Prefettura

"L’Unità di crisi istituita dal Prefetto Michele di Bari lo scorso 9 luglio per fronteggiare l’emergenza incendi, in data odierna ha coordinato anche  le necessarie attività di soccorso alla popolazione a seguito delle precipitazioni intense  verificatesi soprattutto  nei comuni di Scilla e Bagnara Calabra, e, in misura  inferiore,  nei comuni di Campo Calabro Fiumara, Motta San Giovanni, San Roberto, Reggio Calabria e Villa San Giovanni.

Numerosi gli interventi  effettuati dai Vigili del Fuoco. In particolare, i predetti hanno svolto attività di  salvataggio/soccorso di persone in località Oliveto di Scilla  nonché   presso il Lungomare, il Largo Santa Maria delle Grazie e il lido Costa Viola  dello stesso Comune.

A Scilla, inoltre, sono stati impiegati  i militari degli “Assetti di Pubblica Calamità” del 5° Reggimento Fanteria “Aosta” dell’omonima Brigata meccanizzata di stanza a Messina il cui intervento era  stato richiesto dal Prefetto, nei giorni scorsi, per il  presidio del territorio a fini di prevenzione antincendio boschivo e salvaguardia dell’incolumità pubblica.

I Vigili del Fuoco sono, inoltre, intervenuti per allagamenti a Porto Bolaro e  San Leo di Pellaro e in via Abate Sant’Elia del Capoluogo nonchè per recupero di autovetture in  località Santa Trada di Villa San Giovanni dove si è verificata una frana.

L’Unità di crisi sta  operando in stretto raccordo con il Dipartimento Nazionale e quello Regionale della Protezione Civile e continuerà ad essere attiva sino a cessate esigenze.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi