aeroporto reggio

Garofalo: "La soluzione non soddisfa"

Il vicepresidente della Commissione Trasporti interviene sul piano per salvare il "Tito Minniti".

vincenzo garofalo

L'on. Vincenzo Garofalo

"L'aeroporto Tito Minniti di Reggio Calabria è stato preso in gestione dalla nuova società per farlo funzionare o per accompagnarlo a una fine certa?". Così il vicepresidente della Commissione Trasporti della Camera, Vincenzo Garofalo, di Ap. "Chi ha cantato vittoria per la notizia del mantenimento di alcune rotte - aggiunge - non ha forse prestato attenzione agli orari. Come si può pensare di rendere funzionale un aeroporto o di rilanciarlo prevedendo voli in partenza da Reggio per Roma e Milano, rispettivamente alle 12.05 e alle 16.30 e, viceversa, in partenza da Milano e Roma per Reggio alle 9.40 e alle 14.35? Preclusa così la possibilità di viaggi di lavoro con rientro in giornata. Ritengo che non si possa in alcun modo sentirsi soddisfatti per la soluzione individuata, che è uno specchietto per le allodole, buona solo a legittimare la futura chiusura dell'aeroporto alla luce di numeri di affluenza che non potranno che essere sconfortanti". "Insisto sulla necessità - conclude Garofalo - di discutere in Commissione Trasporti della Camera prima che sia troppo tardi e non ci resti che recitare il 'de profundis' per un aeroporto che, a mio avviso, avrebbe possibilità di crescita".

Commenti all'articolo

  • ghorio

    31 Marzo 2017 - 22:10

    Le considerazioni dell'on. Garofalo sono giuste. A questo punto occorre fare chiarezza. Salvare l'aeroporto di Reggio Calabria significa incrementare i voli: tutto questo se si vuole rilanciare soprattutto il turismo.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi