gioia tauro

Mct conferma gli esuberi, resta il blocco

L'azienda ha annunciato tramite il portavoce della presidente Cecilia Battistello che procederà alla mobilità per 442 portuali. La protesta va avanti.

porto di gioia tauro

Continua il blocco del porto di Gioia Tauro per l'astensione dei lavoratori. Soprattutto dopo che Mct, attraverso il portavoce della presidente Cecilia Battistello, Antonio Testi, ha dichiarato nel corso della riunione che era stata fissata per le 11 ma che è cominciata quasi alle 14 con le organizzazioni sindacali, che l'azienda procederà alla mobilità per 442 portuali. Una decisione che rischia di far naufragare ogni sforzo per salvaguardare i posti di lavoro attraverso la creazione di un'agenzia del lavoro ed altre iniziative legate alla differenziazione delle attività portuali. La decisione di Mct, secondo quanto si è appreso, sarebbe nata dopo aver constatato la posizione debole dei sindacati che non sarebbero riusciti a mediare sul blocco spontaneo attuato dai portuali ieri sera. Ora è in corso un'assemblea con la presenza di dirigenti sindacali in un clima acceso. Per il 19, a Roma, era prevista una riunione per delineare il percorso concordato tra le parti a luglio.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi