Reggio Calabria

Fisco, maxi evasione
da 7,7 milioni di euro

Messa in atto dal titolare di una impresa individuale, scoperto dalla Guardia di finanza

guardia di finanza

I finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria hanno scoperto una maxi evasione fiscale da 7,7 milioni di euro, messa in atto dal titolare di una impresa individuale. Dalle indagini è emerso che allo scopo di evadere le imposte, era stata omessa la presentazione di alcune dichiarazioni fiscali. I finanzieri hanno dovuto prendere in esame la documentazione bancaria relativa ai conti correnti intestati alla società, rilevando cospicue movimentazioni di denaro, prive di ogni giustificazione economico-contabile.
L'ispezione, svolta dai finanzieri della Compagnia di Palmi, ha consentito di ricostruire l'effettivo volume d'affari conseguito, accertando un imponibile, nascosto al Fisco di circa 7,7 milioni di euro. Inoltre sono state accertate anche un'evasione di Iva per 939.882 euro e di Irpef per 3.274.000.
L'imprenditore è stato denunciato alla magistratura per violazioni al D. Lgs 74/2000 per l'infedele presentazione delle dichiarazioni e l'omessa presentazione di alcune di esse.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi