reggio calabria

Sequestrata parte di un lido

Emersa l'occupazione abusiva di 250 metri quadri di area demaniale marittima

Sequestrata parte di un lido

L'intervento della Guardia costiera ha riportato la calma sulla spiaggia

La Guardia costiera e i carabinieri, nel corso di un'attività congiunta, hanno sequestrato, a Reggio Calabria, parte di uno stabilimento balneare ubicato sul lungomare della città. Il sequestro della porzione è stato disposto per violazioni di natura demaniale, paesaggistico-ambientale e urbanistico-edilizia. L'amministratore della società concessionaria del lido è stato denunciato. Dagli accertamenti eseguiti, ai quali hanno anche partecipato agenti della Guardia di Finanza e funzionari dell'Ispettorato del lavoro, è emersa l'occupazione abusiva di 250 metri quadri di area demaniale marittima che era stata adibita a zona relax, con l'installazione di tavolini, sedie e divanetti. Accertati anche, secondo quanto riferito dagli investigatori, la realizzazione e l'utilizzo di opere e strutture difformi rispetto a quanto riportato negli elaborati progettuali autorizzati nell'ambito della concessione rilasciata dal Comune di Reggio. (ANSA)

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi