ROCCELLA JONICA

In casa con ordigno e cartucce, arrestato 36enne

Abitazione allacciata abusivamente alla rete elettrica.

Carabiniere uccide il padre

Nascondeva in casa cartucce per fucile di vario calibro ed esplosivo. Giuseppe Mazzaferro, di 36 anni, è stato arrestato in flagranza di reato dai carabinieri a Roccella Jonica con l'accusa di detenzione illegale di materiale esplodente, di munizioni e furto di energia elettrica. Durante una perquisizione in casa dell'uomo, i militari della Compagnia di Roccella Jonica assieme a quelli del Nucleo Cinofili di Vibo Valentia, hanno trovato, nascosti all'interno di mattoni forati in cemento del muro esterno dell'abitazione, oltre 30 cartucce per fucile alcune delle quali caricate a pallettoni, un ordigno artigianale di 1,6 Kg con miccia innescata e un artifizio pirotecnico del peso di 300 grammi. Tutto il materiale detenuto illegalmente è stato sequestrato. Nel corso della perquisizione è stata accertata anche la realizzazione di un allaccio abusivo alla rete elettrica pubblica.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi