reggio

'Ndrangheta, sequestrati beni per 35 milioni

Un'indagine patrimoniale della Guardia di finanza ha portato al provvedimento nei confronti di soggetti accusati di appartenere al direttorio 'ndranghetistico De Stefano-Condello-Tegano e alle cosche Araniti, Rosmini e Serraino.

'Ndrangheta, sequestrati beni per 35 milioni

Beni per 35 milioni di euro sono stati sequestrati dai finanzieri del Comando provinciale di Reggio Calabria, con il coordinamento della Dda, nei confronti di soggetti accusati di appartenere al direttorio 'ndranghetistico De Stefano-Condello-Tegano e alle cosche Araniti, Rosmini e Serraino. In particolare è stato sequestrato il patrimonio aziendale di sei imprese, tre quote societarie, 8 immobili, 3 auto e vari rapporti finanziari/assicurativi. L'operazione "Tnt Coffee" rappresenta l'epilogo dell'indagine svolta dal Gico del Nucleo di polizia tributaria nei confronti di persone coinvolte nell'operazione "Sistema Reggio" condotta nel marzo scorso dalla Questura e nata dopo l'attentato del febbraio 2014 ai danni del Bar Malavenda. Dalle indagini era emerso che le cosche avevano costituito e gestito, direttamente o per interposta persona, una serie di attività economiche attribuendone la titolarità a terze persone al fine di eludere i controlli delle forze dell'ordine ed eventuali sequestri.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi