Gioia Tauro

Due quintali di "coca"
nascosti tra la carne

La droga era contenuta in sette borsoni all'interno di un container, proveniente dal Brasile e diretto a Odessa in Ucraina

Due quintali di "coca" nascosti tra la carne

Due quintali e 83 chili di cocaina purissima sono stati sequestrati nel porto di Gioia Tauro dagli uomini del Comando provinciale della Guardia di Finanza di Reggio Calabria e dai funzionari del locale Ufficio delle Dogane che hanno agito con il coordinamento della Procura della Dda di Reggio Calabria. La droga era contenuta in sette borsoni nascosti all'interno di un container, proveniente da Santos (Brasile) e diretto a Odessa in Ucraina, che trasportava carne in fusti. Le attività sono state eseguite attraverso una serie di incroci documentali e successivi controlli di container sospetti, anche a mezzo delle apparecchiature scanner a raggi X, in dotazione alla Dogana, e con l'ausilio dell'unità cinofila della Guardia di Finanza. La cocaina sequestrata, contenuta in 220 panetti, avrebbe fruttato, se venduta al dettaglio, circa 50 milioni di euro.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi