rosarno

Attentato ai camion,
Idà " Si faccia luce"

Il neo primo cittadino "Non so se sia stato un atto contro l'Amministrazione comunale. Certo, fa pensare che l'attentato incendiario sia stato compiuto alla vigilia del primo Consiglio comunale in programma questa sera in piazza".

Attentato ai camion,Idà " Si faccia luce"

 Lo ha detto all'ANSA il sindaco di Rosarno, Giuseppe Idà, in relazione all'attentato in cui la scorsa notte sono stati danneggiati nove mezzi della "Camassa ambiente", l'impresa che gestisce nel centro della Piana di Gioia Tauro il servizio di raccolta dei rifiuti solidi urbani. "Su quanto é accaduto - ha aggiunto Idà - stanno lavorando gli inquirenti ed anch'io aspetto di saperne di più". Il sindaco di Rosarno stamani è stato convocato dal prefetto di Reggio Calabria, Claudio Sammartino. Idà, inoltre, sarà sentito nel corso di una riunione del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza pubblica convocata per lunedì dallo stesso prefetto Sammartino. Mi auguro - ha detto ancora il sindaco - che si faccia piena luce sull'attentato. Mi rivolgo, inoltre, ai miei concittadini ai quali lancio un appello affinchè se qualcuno ha visto qualcosa parli e denunci. Io, per il momento e per quanto mi riguarda, non posso far altro che condannare con tutta la forza che ho quanto è accaduto. Un episodio che mette in ginocchio una società che svolge un servizio essenziale per i cittadini di più comuni". Sull'attentato é intervenuto anche Michele Conia, sindaco di Cinquefrondi, che é uno dei comuni in cui la "Camassa ambiente" svolge il servizio di raccolta dei rifiuti. "Condanniamo - ha detto Conia - l'episodio accaduto a Rosarno. Un atto tanto grave quanto vile che colpisce non solo la società ed i lavoratori, ai quali va tutta la nostra solidarietà, ma anche i Comuni ed i cittadini. Atti criminali e indegni che vanno combattuti con tutte le nostre forze. Dobbiamo liberare la nostra terra da chi la violenta e la rende schiava".

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi