PIANA

I Comuni nel tunnel
dell'emergenza rifiuti

Strade invase da spazzatura, i soliti problemi dell'inceneritore e della discarica

Rifiuti
Solo qualche settimana di tregua e a Gioia Tauro, così come in molti altri centri della Piana, è di nuovo emergenza rifiuti. A Gioia - dove sono dislocati sull'area urbana tra il centro e la periferia centoventi cassonetti destinati al conferimento della spazzatura - da sabato scorso si registra purtroppo in molto quartieri il brutto inconcepibile spettacolo di montagne di rifiuti che sovrastano, e in alcuni casi addirittura occultano, i contenitori.
Purtroppo il gravissimo problema è legato al fatto che il termovalorizzatore di contrada Cicerna continua a lavorare a rilento e all’altra decisione che arriva da Pianopoli, dove la maxidiscarica da qualche giorno è di fatto chiusa in conseguenza, è stato possibile apprendere ieri, delle inadempienze che si registrano da parte del Commissariato per l’emergenza rifiuti debitore di somme piuttosto cospicue. I motivi, dunque, pare siano questi: insomma in tanti Comuni della Piana la raccolta va avanti a fatica, perché è di fatto problematico lo smaltimento delle tonnellate di rifiuti prodotti quotidianamente essendo chiuse le strade per il conferimento.

 

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi