Verifica politica

Riace, il sindaco azzera la giunta

Riace, il sindaco azzera la giunta

RIACE – Azzerata, a Riace, la Giunta Municipale e revocati gli Assessori e le deleghe che erano state conferite loro. È questa la decisione messa in atto qualche ora fa dal sindaco Mimmo Lucano,.
Una decisione che giunge a qualche giorno di distanza dell’atto intimidatorio perpetrato ai danni del suo vice, Maurizio Cimino. Il primo cittadino del paese dell’”Accoglienza”, senza alcun preavviso agli interessati – che hanno ricevuto la disposizione tramite il messo comunale - ha vergato il provvedimento con la necessità di «procedere ad una verifica politica» e per un «rilancio» del conseguimento degli «obiettivi di mandato inseriti nel programma elettorale».
Una revoca che per Maurizio Cimino giunge del tutto «inattesa», anche se interiormente affranto per non aver ricevuto dal sindaco alcun tipo di messaggio di solidarietà dopo che sul parabrezza sua automobile, la settimana scorsa, aveva rinvenuto, avvolti in un foglio di giornale, un biglietto con la scritta “dimettiti” e due cartucce per fucile calibro 12.
Meno sorpreso si è dichiarato l’altro componente dell‘esecutivo, Renzo Valilà. Quando di recente, in un incontro tra componenti di maggioranza – alla quale non partecipò Cimino -, tre dei consiglieri che sostengono Lucano, avevano suggerito la revoca del mandato per il solo Cimino, Valilà, aveva chiesto al primo cittadino, qualora avesse maturato l’intento suggeritogli, di operare allo stesso modo anche nei suoi confronti. Altrimenti sarebbe stato lui a dimettersi.
Caulonia, 30 maggio 2016

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi