Reggio Calabria

Nascondeva armi, fermato

Carabinieri Chiaramonte Gulfi

Un giovane, Domenico Gullì, di 26 anni, è stato fermato dai carabinieri a Reggio Calabria con l'accusa di detenzione illegale di armi e munizioni e ricettazione. A Gullì è stato notificato un provvedimento di fermo emesso dalla Procura della Repubblica di Reggio Calabria. Il 29 aprile scorso i carabinieri del rione Modena ed i militari dello Squadrone eliportato cacciatori di Calabria avevano trovato alcune armi e munizioni nascoste in due fori nelle facciate delle baracche adibite a ricovero per animali gestito da Gullì. In particolare sono state trovate due pistole calibro 38, di cui una con matricola punzonata, cinque cartucce calibro 9 Luger, una carabina ad aria compressa 5,5 ed un coltello tipo machete. Dopo il ritrovamento delle armi, Gullì si era reso irreperibile.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi