Scoperta a piazza Garibaldi

Una tomba romana nel cuore di Reggio

Una tomba romana nel cuore di Reggio

La scoperta è di quelle che meritano di essere studiate e approfondite, tuttavia, già a prima vista, ha lasciato senza fiato né parole Daniele Castrizio, docente di Numismatica al Dipartimento di Scienze dell’Antichità dell’Università di Messina e componente il comitato scientifico del Museo Nazionale della Magna Grecia di Reggio.
Dal sottosuolo della centralissima piazza Garibaldi di Reggio Calabria, proprio di fronte alla Stazione centrale, è emersa – a causa di scavi propedeutici all’apertura di un cantiere per la realizzazione di un parcheggio sotterraneo capace di circa 200 posti auto – quella che per il prof. Daniele Castrizio è «una tomba risalente al primo secolo dopo Cristo, quando Roma comandava il mondo e l’antica Rhegium era al suo massimo splendore.

L'approfondimento nell'edizione in edicola

Commenti all'articolo

  • salvinocodispoti

    09 Maggio 2016 - 22:10

    Speriamo che il ritrovamento non pregiudichi la tempistica dei lavori.... visto che non è la prima volta che quando interviene la Sovrintendenza.... le cose si complicano ed i tempi diventano "biblici"....

    Rispondi

  • salvinocodispoti

    09 Maggio 2016 - 00:12

    Speriamo che non costituisca ostacolo alla realizzazione del parcheggio....tanto il ns. è un paese alla rovescia, dove basta che qualcuno, in qualche modo titolato, esprima un "veto".... e tutto si paralizza.

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi