reggio

Sbarco migranti, fermati tre scafisti

Sono ucraini, li ha individuati la Guardia di finanza. La nave era priva di ogni dispositivo di sicurezza.

Sbarco migranti, fermati tre scafisti

Tre cittadini ucraini sono stati sottoposti a fermo perché ritenuti gli scafisti della nave Karusel intercettata il 18 aprile scorso dai mezzi aeronavali della Guardia di finanza al largo delle coste calabresi e diretta verso l'Italia carica di migranti. I fermi, eseguiti al termine delle indagini condotte dai finanzieri del Reparto operativo aeronavale di Vibo Valentia e dei Gruppi aeronavali di Taranto e Messina, sono stati convalidati dal gip di Reggio Calabria che ha disposto la detenzione in carcere per i tre. I migranti, provenienti dal Corno d'Africa e dal Medioriente, sono stati trasbordati su un pattugliatore della Finanza e condotti nel porto di Reggio Calabria nel primo pomeriggio del 19. A bordo avevano viaggiato 65 stranieri, tra i quali 23 donne di cui 3 in stato di gravidanza e 19 bambini. La nave è risultata priva di qualsiasi dispositivo di sicurezza ed i migranti durante il viaggio, durato circa 2 giorni ed iniziato da una spiaggia greca, non hanno ricevuto né cibo né acqua.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su Gazzetta del Sud online

Caratteri rimanenti: 400

Le altre notizie

i più letti di oggi